Linea di confine: un'immagine dalla frontiera Colombo-Venezuelana, chiusa nel agosto 2015. (foto: AFP PHOTO/Schneider Mendoza)

L’esodo dei Venezuelani: migliaia oltre confine per cibo e saponi

Ore d’attesa per ore di permesso: la frontiera tra Venezuela e Colombia continua ad aprirsi col contagocce. Dal lato di Caracas, la popolazione preme per poter acquistare i beni di consumo diventati sempre più cari, introvabili, ostaggio di un mercato nero anarchico e dei fallimenti di un’economia pianificata male

Continue Reading...
Ines Gonzalez Arraga prima di essere incarcerata dal governo venezuelano. (foto: la rete)

Storia di Ines: eroina del Venezuela autoritario

Fino alla sera del 30 settembre 2014, Robert Serra era ancora e semplicemente il più giovane e promettente parlamentare del partito socialista che governa il Venezuela da 16

Fronte del morto

Poco importa se Hugo Chavez sia vivo o morto: il suo stato fisico è talmente grave che non può essere mostrato neppure in fotografia, quindi, dal punto di

Passaggio di consegne: Chavez e Maduro, davanti a un quadro di Bolivar (foto: la rete)

Chavez: il mio cancro si aggrava, senza di me, scegliete Maduro

«Devo tornare a L'Avana domani», ha detto ieri l'altro il presidente venezuelano Hugo Chavez, in uno dei momenti più emotivi della sua storia di governo. «Scegliete Maduro come

Venezuela al voto: vince Hugo Chávez

Nelle strade di Caracas le persone aspettavano con il fiato sospeso: dopo più di quindici ore dall'inizio del voto e tre mesi di campagna elettorale, è arrivato l'annuncio:

Pugno: la simbologia socialista ha invaso la campagna di Capriles Radonski (foto: la rete)

Venezuela: “votate a sinistra, votate Radonski”

Per la prima volta dopo molti anni, la borghesia venezuelana si sente rappresentata da un candidato alla presidenza. È quello ritratto nei manifesti che tappezzano le strade del

Powered by WordPress | Servicios de diseño