Unione d'intenti: il dittatore argentino Jorge Videla a Washington insiema a Jimmy Carter (foto: la rete).

Il carteggio Carter-Videla: «Grazie per l’invito al matrimonio, ma prima ferma il massacro»

La cortesia e la fermezza. Sono questi gli strumenti che l’ex presidente americano Jimmy Carter utilizzò tra il 1977 e il 1981, per trattare con la dittatura militare argentina. I generali a Buenos Aires stavano massacrando gli oppositori politici, in un’offensiva interna che era iniziata l’anno prima e che sarebbe durata fino a quello successivo. Tuttavia, continuavano a essere un partner indispensabile nella Guerra Fredda e, in certi casi, addirittura degli amici.

Continue Reading...
Buenos Aires, 24/03/16 - A girl shows a caricature of Argentine president Mauricio Macri, during the rally for the 40th anniversary of the military coup in Argentina.

Carne a rate e teatri al buio: l’economia argentina è di nuovo in bilico

Buenos Aires - Quando nel 2002 l'Argentina fu colpita dalla peggior crisi dalla sua storia, in Spagna, dove si diresse il grosso dell'emigrazione, si diceva non ci fosse miglior

LOGO_argentina_women_rights_march_PAN0090

Argentine di nuovo in piazza contro la violenza: i femminicidi non si fermano FOTO e VIDEO

A un anno esatto dalla prima manifestazione Ni Una Menos (Non Una di Meno), le donne argentine sono tornate in piazza per dire basta alla violenza di genere

Ancora forti: le Madres de Plaza de Mayo nel tradizionale giro del giovedì, per chiedere la restituzione dei figli rapiti dalla dittatura argentina. (foto: Pangea News)

Hebe incontra il Papa: «Francesco è diverso, ma la Chiesa non è cambiata»

Buenos Aires - Non è la prima volta che Hebe de Bonafini incontra un Papa, ma spera che nella riunione di oggi a Santa Marta vada meglio che

2_students_PAN5964

Si sveglia il movimento: studenti e professori bloccano Buenos Aires | FOTO

nacional_buenos_aires_PAN5821

L’autunno caldo dell’Argentina inizia dagli studenti | FOTO

Patti chiari: il capo di Gabinetto, Marcos Peña e il ministro dell'Economia, Alfonso Prat-Gay, annunciano l'accordo coi risparmiatori italiani. (foto: Ministerio de Hacienda y Finanzas)

L’Argentina paga gli italiani: festeggiano gli irriducibili dei Tango Bond

BUENOS AIRES - All'inizio erano mezzo milione di italiani, tutti rimasti con un palmo di naso dopo il traccollo argentino. A fine 2001 il Paese era in bancarotta, la

Gruppi della sinistra peronista hanno piantato le loro tende su Plaza de Mayo, per chiedere la liberazione di Milagro Sala, leader del movimento popolare Tupac Amaru, detenuta il 16 gennaio scorso con l'accusa di malversazione di fondi pubblici e istigazione alla violenza. (foto: Pangea News)

Camping Plaza de Mayo: la protesta per Milagro Sala mette radici

Bond Argentini: l'ok di Macri c'è, sono i creditori che ora dubitano. (foto: Pangea News)

Bond: l’Argentina c’è, ma i creditori litigano e frenano la trattativa

Buenos Aires - Dopo otto anni di litigio legale e un aumento delle ostilità negli ultimi 24 mesi, si credeva che la mano tesa dal nuovo presidente argentino

Mauricio Macri parla al mondo: l'Argentina vuole tornare sui mercati internazionali. (foto: Pangea News)

Parla Mauricio Macri: «La mia Argentina torna ad essere protagonista»

Buenos Aires - L'ufficio del presidente argentino sta al primo piano del palazzo di governo, oltre la Scalinata d'Onore e dopo due piantoni dei Granaderos, i loro impassibili