Venezuela: Chávez, radioterapia a Cuba, possibile incontro con il Papa

Il presidente venezuelano Hugo Chávez è arrivato domenica a Cuba, dove ha cominciato un trattamento di radioterapia – che potrebbe durare fino a cinque settimane – per combattere il tumore che lo ha colpito e lasciato convalescente per le elezioni presidenziali di ottobre.

Migliaia di simpatizzanti hanno organizzato una marcia nell’entroterra del paese per sostenere il loro presidente che, secondo i sondaggi, può ancora contare su un ampio appoggio da parte della popolazione con circa 20 punti di vantaggio sul suo avversario, il governatore dello stato venezuelano di Miranda, Henrique Capriles Radonski.

Chávez ha affermato che tornerà a Caracas «nei prossimi giorni», sebbene abbia anticipato che dovrà andare costantemente a Cuba durante le cinque settimane previste per la radioterapia. Il trattamento obbligherà il presidente, 57 anni, ad abbassare il ritmo delle sue apparizioni pubbliche e lunghi discorsi proprio nel momento in cui si intensifica la campagna elettorale.

Il presidente venezuelano si trova a Cuba nei giorni della visita di Papa Benedetto XVI, il cui arrivo è stato preceduto dalle ultime dichiarazioni del Pontefice in cui ha affermato come il comunismo non funzioni a Cuba e che la Chiesa Cattolica sarebbe disposta ad aiutare lo stato ad avanzare verso nuovi modelli senza «traumi».

Secondo alcune indiscrezioni della stampa venezuelana, Papa Benedetto XVI avrebbe accettato di ricevere Hugo Chávez in un incontro privato durante la sua permanenza a Cuba. La voce però non è stata confermata dal governo venezuelano e dal Vaticano.

A fine febbraio, il presidente Chávez era andato a Cuba per sottoporsi a un nuovo intervento a causa di un tumore nella zona pelvica che, secondo le dichiarazioni del medico venezuelano José Rafael Marquina, avrebbe generato metastasi in altri organi, rendendo la salute di Chávez sempre più precaria.

Lascia un tuo commento

Powered by WordPress | Servicios de diseño