mercoledì 15 ago 2018

Cristina Kirchner biografa di Dilma Rousseff su Time

La presidente argentina ha scritto un profilo della sua omologa
brasiliana, recentemente inserita dalla stessa rivista statunitense
nella lista delle 100 persone più influenti del mondo di quest’anno.
L’autrice, che l’hanno scorso era entrata nella prestigiosa
classifica, quest’anno è rimasta fuori

Foto: screenshot di Time magazine

Foto: screenshot di Time magazine

“Una volta ho visto una foto di Dilma Rousseff, aveva 22 anni. Era il
1969 e lei stava in piedi di fronte a un tribunale militare composto
da giudici che si coprivano il volto con le mani. Trasmetteva
disobbedienza”. Comincia così l’articolo biografico scritto dalla
presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner sull’altro simbolo
latinoamericano della politica al femminile, Dilma Rousseff. “I ruoli
sembravano invertiti – continua la Kirchner – non solo Dilma accusava
quei militari, ma anche l’Establishment che era stato loro complice
nell’a trsite epoca brasiliana dei Generali”.

Il famoso magazine staunitense Time, che nell’ultimo numero ha
pubblicato la classifica delle 100 personalità più influenti del
mondo, ha chiesto alla capo di Stato argentina, quest’anno esclusa
dalla stessa lista, di vestire i panni della giornalista e scrivere un
articolo sulla collega brasiliana Dilma Rousseff. E Cristina non si è
tirata indietro, descrivendo la sua omologa come una donna che ancora
oggi non ha paura di lanciare sfide, come in quella foto del 1969.

Cristina e Dilma si erano conosciute nel 2003, quando la Rousseff
ricopriva l’incarico di ministro nel governo di  Luiz Inácio Lula da
Silva. Nel suo articolo, la Kirchner, sottolinea i punti in comune tra
le due donne forti: “Condividiamo molte esperienze – continua –
l’eredità di immigranti, l’attivismo giovanile e la militanza
politica, le sfide che devono affrontare le donne che cercano di
crecere in uno spazio dominato dagli uomini”. La Kirchner mette
inoltre in evidenza che con la Rousseff condivide la convinzione che
il problema principale di Argentina e Brasile è la “iniquità sociale”.

Per la sua ultima edizione, Time, ha chiesto a una serie di
personalità di scrivere di profili e biografie di coloro che sono
entrati in classifica per il 2012. Così Shakira ha scritto del
presidente del suo paese, la Colombia, Juan Manuel Santos, e il
miliardario Warren Buffet del presidente degli Stati uniti Barak
Obama. Tornando a Cristina Kirchner, nel 2010 era una delle dieci
donne politiche più influenti, mentre quest’anno non è entrata in
classifica; la sensazione è che quel posto che occupava due anni fa
sia stato occupato proprio dalla protagonista del suo articolo, la
disobbediente Dilma Rousseff.

Lascia un tuo commento

Powered by WordPress | Servicios de diseño