Unicef: Cuba è l’unica ad aver vinto la malnutrizione

Lo sottolinea la stessa organizzazione delle Nazioni Unite per
l’Infanzia attraverso un rapporto pubblicato pochi giorni fa, dal
titolo: “Progresso per l’infanzia, un bilancio sulla nutrizione”

La fame: il male dell'America Latina (FFiorini/Pangea News)

La fame: il male dell'America Latina (FFiorini/Pangea News)

Secondo i dati pubblicati nell’ultimo report del Fondo delle nazioni
Unite per l’infanzia (UNICEF), i bambini al di sotto dei cinque anni,
con problemi gravi di denutrizione infantile, sono oggi circa 146
milioni in tutto il mondo

Il rapporto dell’UNICEF, significativamente intitolato “Progresso per
la infanzia, un bilancio sulla nutrizione”, specifica che il 28% dei
bambini denutriti si trova in Africa, il17% in Medio Oriente, il 15%
in Asia, il 7% in America Latina e il 5% in Europa Centrale.

Un capitolo speciale viene dedicato al sudamerica ed in particolare a
Cuba che, secondo gli studi, è attualmente l’unico paese del
continente ad aver sradicato completamente il problema della
denutrizione infantile. Un risultato raggiunto grazie ad un enorme
sforzo collettivo del governo e degli abitanti dell’isola caraibica.

Cuba, inoltre, è stata riconosciuta dall’Organizzazione delle Nazioni
Unite per l’Agricoltura e l’Alimentazione (FAO), come uno dei paesi
più progrediti del mondo in quanto a tecnologie di sfruttamento
ecosostenibile della terra e di produzione alimentare.

I tecnici dell’Onu, nella loro analisi, hanno sottolineato
l’importanza della distribuzione di generi alimentari fra tutti coloro
che hanno figli a carico, così come ai piani educativi che si
concentrano sull’alimentazione infantile attraverso l’allattamento,
come punti principali della politica vincente di alimentazione
infantile sviluppata da Cuba.

La legge cubana impone che la madre allatti il neonato fino al quarto
mese di vita senza eccezioni. Tutti bambini da zero a sette anni,
inoltre, ricevono gratuitamente un litro di latte al giorno in tutta
l’isola. Dopo i grandi risultati ottenuti nel campo medico, insomma,
Cuba comincia a raccogliere quanto di buono seminato in questi anni
nel campo dello sviluppo umano.

Lascia un tuo commento