mercoledì 22 nov 2017

Lavoro: in Cile le imprese cercano nuovo impiego

Il tasso di disoccupazione è sceso nell’ultimo anno al 5,7%. Mentre si avvicina il minimo storico, il grosso dell’impiego lo ricevono le grandi compagnie

Lavoro: le grandi imprese del Cile stanno assumendo (foto: Pangea News)

Lavoro: le grandi imprese del Cile stanno assumendo (foto: Pangea News)

Statistiche ufficiali recentemente pubblicate in Cile, riportano la creazione tra maggio e luglio, di 140 mila nuovi posti di lavoro nelle società che hanno più di 200 dipendenti.

Meno positivo, invece, è il bilancio stilato dall’Ine (Istituto Statistico Nazionale) per quanto riguarda le piccole e medie, dove sono stati persi 38 mila posti di lavoro  in stabilimenti che ne contano in media meno di 50.

In generale, comunque, nell’ultimo anno sono stati creati più di 200 mila nuovi posti, un dato che porta l’indice d’occupazione nazionale al 5,7% e cioè vicino al minimo storico.

Più della metà dei nuovi impieghi sono stati richiesti dalle grandi società cilene, un dato che secondo gli esperti non sarebbe da interpretare solo come un maggior stato delle cose per i grandi, bensì, anche come una scelta deliberata dei lavoratori.

«Solitamente i lavori nelle piccole e medie imprese vengono considerati precari e peggio pagati – ha spiegato al quotidiano La Tercera di Santiago il professore universitario Ricardo Paredes – mentre le grandi società ispirano stabilità e possibilità di carriera».

Lascia un tuo commento