Paraguay, 44 poliziotti accusati di corruzione

Una cinquantina di poliziotti del Paraguay, tra cui tre capi della Polizia nazionale, sono stati accusati di arricchimento illecito. Fra gli imputati ci sono l’ex comandante della polizia, il commissario generale Fidel Izaza, e due suoi diretti sottoposti, i commissari generali Pedro Mendez e Carlos Alsina. Il giudice che si occupa del caso ha sequestrato i beni dei 44 imputati, bloccando un patrimonio complessivo di circa 4 milioni di dollari.

Il ministro dell’Interno del paese, Rafael Filizzola, ha detto che ”il livello di corruzione nella polizia e nelle istituzioni e’ molto alto ed ha goduto per lungo tempo della protezione dei piu’ alti ranghi del governo. La quantita’ di furti nel corpo di polizia e’ stata davvero scandalosa”. Dopo la fine dell’era del Partito Colorado e l’inizio del governo dell’ex vescovo Fernando Lugo, in Paraguay sono venuti alla luce numerosi fatti di corruzione in tutte le istituzioni ed in particolar modo nella polizia.

Lascia un tuo commento

Powered by WordPress | Servicios de diseño