Nude in piazza per il parto in casa <b>FOTO</b>

Una manifestazione di donne a seno nudo blocca il traffico della principale arteria di Buenos Aires: chiedono il diritto di partorire i loro figli in casa e di farlo con l’assistenza di un’ostetrica tradizionale. La lotta per tenere vive i costumi cancellati dal progresso

Ostetriche, madri, femministe o semplici donne, si sono incontrate qualche giorno fa nel centro di Buenos Aires, per manifestare a seno nudo e attirare l’attenzione su quella che sentono come una necessità inderogabile: poter optare per un parto di tipo naturale, nelle loro case e sotto l’assistenza di un professionista che rispetti i metodi tradizionali.

La portavoce del gruppo, ha spiegato che in Argentina è effettivamente possibile partorire in casa, ma che non ci sono regole per l’assistenza ostetrica. Chi si occupa di questo mestiere millenario, fatica pertanto a vedere riconosciuti i propri diritti e spesso si vede mettere in secondo piano dai medici di turno in ospedale.

Lascia un tuo commento