Esordio di sangue per la ficcion Rai: uccisa la protagonista venezuelana

Un gruppo di delinquenti ha abbordato l’auto di Monica Spear, protagonista di Pasion Prohibida, uccidendola nel giorno della prima TV della sua serie. La figlia di 5 anni è rimasta ferita per ore, nella macchina con i genitori morti

Esordio tragico: Monica è stata uccisa (foto: la rete)

Esordio tragico: Monica è stata uccisa (foto: la rete)

Stavano aspettando un carro attrezzi sull’autostrada che collega Puerto Cabello – il principale scalo marittimo del Venezuela – e la città di Valencia, a 160 km da Caracas, ma prima del soccorso stradale è arrivato un gruppo di delinquenti che ha tentato di rubare l’auto all’attrice ed ex Miss Venezuela, Monica Spear, uccidendola insieme al marito, l’irlandese Henry Thomas Berry, nonché ferendo la loro figlioletta di 5 anni, che per fortuna si trova già fuori pericolo.

Secondo quanto informato dalle autorità venezuelane e dalla stampa locale, i due avrebbero opposto resistenza al tentativo di rubare un’automobile che comunque non era in grado di circolare a causa di un guasto meccanico e questo avrebbe fatto perdere le staffe agli assalitori, che avrebbero sparato ed ucciso entrambi.

I corpi sono stati ritrovati nella tarda serata di lunedì, quando in Italia andava paradossalmente in onda la prima TV della soap opera Pasion Prohibida, di cui Monica è l’attrice principale. Dopo aver vinto il concorso Miss Venzuela ed essere arrivata quinta a Miss Universo, la ragazza, ancora 29enne, aveva recitato nelle serie “Mi prima Ciela”, “Calle Luna, Calle Sol”, “La mujer perfecta”, “Que el cielo me explique” e naturalmente “Pasión prohibida”.

Lascia un tuo commento