Cile: richiesta l’espulsione di 2 manifestanti italiane schierate coi mapuche

Con l’accusa di aver preso parte alle manifestazioni di protesta del popolo Mapuche, una regione del sud del Cile ha confermato di voler chiedere alle autorità nazionali l’espulsione di due cittadine italiane. Una procedura che potrebbe risolversi in tempi brevissimi, con il rimpatrio delle due donne.

In questi attimi, la redazione di Pangea News sta prendendo contatto con le istituzioni cilene, sia a Santiago che nell’Araucania, dove si sarebbero svolti i fatti, per chiarire la posizione delle nostre concittadine, le quali avrebbero partecipato a manifestazioni di dissenso contro la politica del governo di Sebastian Pinera contro le etnie autoctone, commettendo così quello che nel paese è considerato un reato.

Negli ultimi giorni, sono stati registrati nella zona incendi dolosi che le forze di polizia locali sostengono essere stati atti di protesta da parte dei Mapuche. Qualche mese fa avevamo affrontato l’argomento, presentando una lettura dei fatti che non è mai apparsa sui grandi media internazionali. La trovate qui, mentre nelle prossime ore avrete altre notizie delle due italiane sotto accusa.

Lascia un tuo commento