Bolivia: il sindaco palpeggia la consigliere comunale VIDEO

Mentre il governo di Evo Morales impone un 50% di quote rosa nell’esecutivo e l’arcaico cuore del Sudamerica intraprende un faticoso viaggio verso il progresso indigenista e solidale, un sindaco bianco della destra di Santa Cruz tocca il culo a una consigliere comunale mentre questa tiene un discorso, regalando al mondo una grandiosa immagine di sè

Percy Fernandez colto sul fatto (foto: la rete)

Percy Fernandez colto sul fatto (foto: la rete)

Sconfitti dal messaggio ambientalista ed egualitario del MAS di Morales, che stravince le elezioni facendo dell’idea di simbiosi dell’uomo con la Pacha Mama un valore di vita e con altri stratagemmi, i politici della destra storica e ricca della provincia di Santa Cruz, sembrano voler rilanciare all’indigenismo astratto con un’interpretazione personale dell’estasi per madre natura.

In tal senso, il primo ad uscire allo scoperto è stato ieri Percy Fernandez, il sindaco della capitale distrettuale, Santa Cruz, il quale ha dato il peggio di sè sfoggiando un espressione da ebete ed allungando la famosa mano morta, quando la consigliere comunale Desirée Bravo si è alzata in piedi per tenere un discorso.

Nonostante l’imbarazzo generale e i tentativi della Bravo di non perdere il filo ed al tempo stesso trasformare la palpata in una stretta di mano, Fernandez ha insistito con le carezze e la faccia da stupido, indugiando per qualche secondo sul fondoschiena della donna e poi rassegnandosi al dorso della sua mano, una volta che questa era riuscita ad allontanarlo.

Nonostante lì per lì tutti quelli seduti in tribuna alle spalle dei due si siano limitati ad un’espressione di circostanza congelata, come si fa di solito quando qualcuno di importante fa qualcosa di riprovevole, la scenetta ha fatto rapidamente il giro del paese, suscitando sdegno un pò ovunque.

Tanto, che nelle ore successive Piercy Fernandez si è visto costretto ad emettere un comunicato di scuse, ammettendo la palpata e chiedendo venia «a Desiree ed a tutte le donne», benchè poi chiarendo subito che «il gesto non aveva alcuna intenzione offensiva».

 

1 commento

  1. Roopa scrive:

    That Hugo Chavez is Evo Morale’s mentor comes to no srusripe. Hugo Chavez and perennial dictator Fidel Castro have groomed Morales for long time, and Chavez has invested million of Venezuelan petrodollars in the Bolivian leader. But Chavezb4s protectorate of Evo Morales is showing to be a bit obsessive. After their last summit in Venezuela he provided him with a complimentary armed security force to escort Morales all the way to Spain. Spanish authorities where dismayed when they met the armed guard in Madrid. The bodyguards where allowed to enter Spain under two conditions, no weapons and no accompanying Morales.

    Rispondi

Lascia un tuo commento